Home / Articoli / “Ma mia figlia ha bisogno di suo padre ” – Storia di una Mamma che Ama la figlia e non si piega al rancore.

“Ma mia figlia ha bisogno di suo padre ” – Storia di una Mamma che Ama la figlia e non si piega al rancore.

Buona sera…anzi vista l’ora buonanotte…ho trovato per caso questa pagina…

ho dato un’occhiata e non ci volevo credere che dei genitori potessero essere cosi egoisti e cattivi.

Io ho 37 anni il mio ex marito 39 siamo stati sposati per 12 anni e insieme per 18

Dopo 4 anni di matrimonio è nata la nostra bimba voluta e amata…lui è stato l’unico uomo che io abbia mai avuto…

Tre anni fa mi ha lasciato… Aveva un’altra da tempo di cui io non sapevo nulla…

Per me è stato devastante ho cominciato ad avere attacchi di panico, litigi orribili, parole molto pesanti, ci siamo separati. Ormai sono passati quasi tre anni siamo vicini al divorzio la bimba è in affido congiunto con facoltà del padre di vederla e sentirla ogni volta che lui vorrà…Questo accordo è stato voluto da entrambi.

In questi quasi tre anni di separazione ci sono stati periodi molto brutti ma mai neanche per un secondo ho pensato di dividere mia figlia dal padre…MAI…

Anche se io e lui eravamo incavolati neri. Sono sicura che se un matrimonio finisce è sempre colpa di entrambi anche se non mi prenderò mai la colpa del tradimento da me subito e non ancora accettato, ma mia figlia non ne ha colpa mai le porterei via l’amore del padre e mai porterei via l’amore di una bambina a suo papà.

In questi anni ho mantenuto da sola mia figlia dalla a alla zeta, lui lavora saltuariamente, faccio una gran fatica ad arrivare a fine mese avrei bisogno del mantenimento, ma mia figlia ha bisogno di suo padre quindi chi se ne frega dei soldi.

Ad oggi io sono ancora single, lui ha ancora la sua storia e siamo genitori che ridono scherzano e passano assieme delle giornate pur di vedere felice la bimba. Non siamo né meglio né peggio di tanti altri separati ma riusciamo a fare i genitori sia da separati sia da amici che ancora si vogliono comunque bene pur avendo problemi. Se ami i tuoi figli non puoi dividerli dalla mamma o dal papà. Non voglio né applausi né complimenti ma solo far capire che ci sono coppie separate che mettono da parte i problemi e si aiutano a vicenda per essere dei buoni genitori se sei intelligente lo fai anche se hai tutti i motivi che ti spingono a non farlo e vorresti solo far soffrire la persona che ha fatto del male a te.

Amo mia figlia e darei la vita per lei e voglio un bene infinito a lui perché l’unica cosa bella e giusta della mia vita è la mia piccolina di quasi 11 anni e l’ho fatta con lui.

“Se può servire condividete pure vi chiedo solo di non fare il mio nome. Grazie per avermi dedicato un po’ del vostro tempo.”

****************************************

GENITORE VEROCara sconosciuta, ti ringrazio di cuore per averci scritto questa emozionante lettera, questo scritto non è solo un articolo da condividere è un sogno, un gesto d’amore condiviso, è la normalità che tutti vorrebbero portare nelle proprie vite è un’ancora per molti genitori che subiscono angherie e che non voglio perdere la speranza negli altri è un esempio per chi non sa cosa vuol dire amare, mia cara grazie per questa tua meravigliosa testimonianza sei / siete due eccezionali Genitori.

Grazie di cuore.

About admin

Check Also

tribunale-giustizia-PROTOCOLLO

Protocollo di Perugia – Affido condiviso speranza o utopia ?

Short summary in English AN SCANDINAVIAN ISLAND IN ITALY: PERUGIA In Perugia has been definitely approved ...

One comment

  1. Scusate forse ho inviato un mio commento senza averlo terminato perciò vi chiedo se lo avete ricevuto oppure erroneamente l’ho cancellato grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *